Archivi tag: Cappuccetto rosso

Arriva il Teatrino del Sole 2024!

Teatrino del Sole, burattini, marionette, pupi, ombre
Il Vecchio e il Mare a Marina di Castagneto – 2006

Ebbene sì, ci siamo anche quest’anno.
Abbiamo pubblicato il calendario definitivo del Teatrino del Sole 2024. Dalla stessa pagina potete scaricare anche il file con l’elenco degli appuntamenti e stamparlo.
Come potete vedere ci sono importanti titoli, mai eseguiti al Teatrino e altri già eseguiti in anni ormai lontani, ma di alto valore artistico che abbiamo pensato di riproporre, come Trecce Rosse, dedicato a Pippi Calzelunghe già venuto da noi a Marina di Pisa nel 2017, un’era fa, e lì tornerà.
Ci sarà anche una nuova compagnia, il Teatro IN, che abbiamo conosciuto a Reggio Emilia ed è legata alla Fondazione Famiglia Sarzi e al museo dedicato a uno dei più importanti burattinai e autori di Teatro di Figura della storia italiana: Otello Sarzi e porterà in scena un Fagiolino tradizionale, rivisitato in chiave moderna.
C’è poi il ritorno de Il vecchio e il Mare a San Vincenzo presso l’Anfiteatro del Porto, grande spettacolo tratto dal capolavoro di Hemingway, degli amici abruzzesi dei Guardiani dell’Oca che il giorno dopo porteranno in scena un bel Cappuccetto rosso per pupazzi e attore a Marina di Pisa.
Ci sarà la nuova produzione degli amici del Tieffeu di Perugia con uno spettacolo per figure da tavolo: Biancaneve e i sette nani in una bella versione direttamente tratta dai fratelli Grimm sia a Marina che a Castagneto Carducci.
Ci sarà il ritorno dell’esilarante Stenterello all’isola dei pirati dei Pupi di Stac a Piombino e ci saranno anche i trevigiani Gli alcuni, con uno spettacolo che parla dello scioglimento dei ghiacciai.
Ci saranno anche parecchi laboratori quest’anno, oltre che a Marina di Pisa anche a Tirrenia, ma per questi scrivete a Patrizia all’indirizzo info@habanera.it oppure all’indirizzo patrizia@habanera.it.
Insomma, una bella edizione che farà faville.
Naturalmente andate a consultarvi il calendario e poi venite, venite, venite, perché nel teatro tutto è finto, ma niente è falso!
Vi aspettiamo numerosi.

Stefano Cavallini